sabato 6 maggio 2017

Trovate 24 teste di ascia in un deposito in Norvegia

Una delle teste di ascia trovate a Stjordal, in Norvegia (Foto: Erik Solheim)
Sono tornate alla luce, da un deposito comune a Stjordal, circa 44 chilometri ad est di Trondheim, in Norvegia, 24 asce risalenti a 3000 anni fa. La sorprendente scoperta risale al mese scorso. Si tratta di teste di ascia, di una lama di coltello risalenti all'Età del Bronzo, tra il 1100 e il 500 a.C.. Gli archeologi dell'Università Norvegese di Scienza e Tecnologia (NTNU) stanno raccogliendo i reperti con l'aiuto di alcuni dilettanti forniti di metal detector.
Sono stati proprio questi ricercatori dilettanti, i fratelli Joakim e Jorgen Korstad, che abitano nel comune di Stjordal, a fare le prime scoperte in questa località. Hanno trovato nove asce, una punta di lancia, uno stampo per colata e un frammento di bronzo. I fratelli hanno immediatamente contattato gli archeologi.
Al momento non possibile far alcuna ipotesi sulla sepoltura collettiva di questi oggetti, se alla base ci fosse un motivo rituale oppure un rito religioso o, magari, le asce siano state raccolte semplicemente per essere riutilizzate in seguito quali fonti di metallo, pratica conosciuta nella tarda Età del Bronzo.
Stjordal si trova nella Norvegia centrale e presenta un'alta concentrazione di antiche pitture ed incisioni rupestri.

Fonte:
Università Norvegese di Scienza e Tecnologia (NTNU)
Posta un commento

Torna alla luce un antico insediamento messapico

Gli scavi nel nuovo insediamento messapico di Nardò (Foto: quotidianodipuglia.it) Un insediamento fortificato di età messapica : è l...